Aprile: il mese del decluttering

Cos’è il decluttering?

Il decluttering è l’arte di cestinare ciò che è inutilizzato, superfluo e non più apprezzato.

9d6278aa4fea891cd674ecdcd270f07b

Quante cianfrusaglie/bomboniere/regali avete in casa e magari spolverate, o peggio ancora pagate per spolverare, che non vi piacciono più, che non rispondono più al vostro gusto, che non utilizzate da anni e magari che vi ha regalato quella parente/collega/amica str…a che non avete mai sopportato?

 

0612d0343ed7ebda0c8e91919dc9667c

 

 

Lo so che quando parlo così, qualcuna di voi non si riconosce, beata lei! 🙂 , ma non faccio fatica a credere che, come la mia casa, anche la vostra sia piena zeppa di oggetti utili e apprezzati come la neve a Ferragosto.

 

Bene, il decluttering ci viene in soccorso, senza spendere nulla tra l’altro,

come?

Prendetevi un paio d’ore, possibilmente senza figli e mariti in giro, vi sentirete molto più libere nel movimento e nelle scelte!

b4f96c1b48533895e9dc238341099dd8

Partite concentrandovi inizialmente sul soggiorno, guardatelo, immaginatelo come se entraste per la prima volta in casa di una vostra amica e rispondetevi alle domande:

“Mi piace? E’ un bel soggiorno? Desidererei abitare in una casa con questo soggiorno?”

Il soggiorno è il luogo della casa in cui si trascorre più tempo, da svegli!

L’ultima domanda è :”Vi sentite protetti e contenuti?”.

Per chi la casa la vive e non è sempre fuori o in viaggio per lavoro, i luoghi della nostra casa dovrebbero piacerci e in qualche modo rappresentarci perchè la casa è la nostra tana, la nostra caverna, il luogo in cui ci rifugiamo per passare le ore con la nostra famiglia e secondo alcune filosofie orientali, più gli spazi sono pieni, più l’energia fa fatica a scorrere fluida.

a85e78267f32296d1849958b0f755889

 

Ve le ricordate quelle vetrinette, molto anni 80, piene zeppe di bomboniere, ecco immaginate che tipo di energia potesse fluire lì in mezzo, oggetti abbandonati a se stessi e regalati per rito più che per effettiva utilità e bellezza dell’oggetto.

 

 

Bene, se vi ho anche solo minimamente convinto a provare a scansionare gli oggetti per decidere se tenerli o cestinarli, pensate adesso a quanto sarebbe bello ritrovarsi con più spazio per ciò che vi piace, per qualcosa di nuovo, per qualcosa che sia in linea con quello che siete diventati e non più con i vostri gusti di 5, 10 o 20 anni fa.

 

E adesso veniamo a noi:

Quel regalo dei vostri ex colleghi di 20 anni fa, bello, ma che non significa più niente, non ne vedete e sentite più neanche uno, via!

Quel cappello da Cowboy che avevate comprato al Papete in una serata godereccia, 16 anni fa, che non avete poi mai più messo, via!

Quel soprammobile comprato 14 anni fa in quel viaggio, che ha la punta sbeccata perchè vi era caduto, ma era un ricordo quindi l’avete tenuto, via!

fbd40ce09e051d9011e85fc5ad8fbdd8

Insomma,

il mio invito con il decluttering

è quello di concedervi l’occasione

di fare spazio al vostro presente,

ma soprattutto al vostro futuro!

 

 

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...