Yoga della risata, come può aiutarci?

Lo yoga è una pratica millenaria rivolta al miglioramento generale delle proprie condizioni, fisiche e mentali.

Lo definirei un percorso spirituale, è conoscersi profondamente, stare un po’ soli con noi stessi e prenderci cura dei nostri limiti, accarezzarli e accompagnarli alla loro risoluzione. Ma come? Attraverso lo yoga terapeutico.

Lo yoga terapeutico.

Lo yoga terapeutico è essenzialmente un sistema di autocura personale.

Secondo la filosofia yoga (dalla radice sanscrita yui- che significa giogo, aggiogare, padroneggiare, congiungere, unire, armonizzare riferito all’armonia corpo-mente, uomo-universo) le malattie e i disturbi sono il risultato di un errato stile di vita, abitudini insane e scorretta alimentazione.

Lo yoga non propone cure, ma correzioni degli errori, dandoci la possibilità di renderci gli unici responsabili della cura.

Il metodo di cura yoga prevede le seguenti modalità:

  • Una dieta appropriata
  • La pratica vera e propria delle asana, che sono le posizioni yoga
  • Un corretto stile di vita, senza tralasciare un corretto modo di pensare.

Ognuno di questi aspetti varia a seconda del tipo di disturbo.

Le regole essenziali per la pratica dello yoga terapeutico.

Sebbene il momento ideale per la pratica dello yoga sia universalmente ritenuto la mattina prima della colazione, lo si può fare in qualsiasi momento della giornata, purchè sia a stomaco vuoto; la cosa migliore sarebbe attendere almeno 3 ore dopo un pasto e circa 30 minuti dopo aver bevuto anche solo acqua.

Cercare di rispettare lo stesso orario per la pratica ogni giorno ed eseguire le asana una volta al dì almeno 5 giorni a settimana basterà per conseguire risultati in breve tempo.

Lo yoga deve essere praticato su una superficie rigida, è sconsigliato praticarla sul letto, con abbigliamento comodo, indossando il minor numero di indumenti possibile.

Il silenzio è una prerogativa fondamentale per la pratica yoga, un silenzio interiore ed esteriore.

Ogni asana deve essere praticata rispettando i limiti del proprio corpo, ai fini terapeutici la perfezione nell’esecuzione non è indispensabile.

Solitamente viene consigliato di iniziare praticando 2 o 3 asana nella prima settimana, aumentando gradualmente a seconda della necessità.

Una pratica minima di 15 minuti al giorno sarà sufficiente per assicurare una buona salute.

Questo è quel che rigurda lo yoga tradizionale, ma avete mai sentito parlare dello yoga della risata?

E’ universalmente riconosciuto che ridere faccia bene all’umore, passare la serata ridendo con amici ci farà tornare a casa più di buon umore rispetto ad una serata passata a discorrere dei massimi sistemi, almeno questo vale per me.

Scientificamente ridere scatena nel nostro corpo il rilascio di endorfine, l’ormone della felicità e del buon umore, facendo abbassare il cortisolo, l’ormone dello stress.

E si sa che quando siamo di buon umore, la vita ci sembra migliore!

Ma anche ridere è un’arte!

Bisognerebbe imparare a ridere di diaframma, più comunemente e volgarmente definito ridere di pancia.

E il tempo di durata della risata dovrebbe essere di 10/15 minuti, quando noi solitamente ridiamo solo per uno o due minuti al massimo e poi cerchiamo di contenerci.

Ridere per un tempo di 10 minuti aumenta le riserve di ossigeno del nostro corpo e il nostro cervello ne trarrà giovamento e funzionerà meglio.

Anche se ridere ci sembra la cosa più semplice del mondo, una risata di diaframma di 10 minuti equivale a 30 minuti di vogatore, per questo lo yoga della risata apporta dei sostanziali benefici all’apparato cardio-circolatorio perchè è un esercizio potente e vigoroso.

Quindi non ci resta che ridere..buona risata a tutti!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...